Regione Friuli-Venezia Giulia

Pubblicazione di matrimonio

Ultima modifica 27 gennaio 2017

Le pubblicazioni di matrimonio rendono pubblica l'intenzione che gli sposi hanno di contrarre matrimonio per permettere ai terzi di presentare eventuali opposizioni e sono effettuate nel o nei comuni di residenza degli sposi.

La celebrazione del matrimonio deve avvenire entro 180 giorni dalle pubblicazioni.

Documenti da presentare in caso di pubblicazioni per matrimonio civile:

- modello di richiesta di pubblicazioni di matrimonio compilato su entrambi i lati del foglio;

- scheda ISTAT;

- fotocopia dei documenti di identità in corso di validità degli sposi;

 

Documenti da presentare in caso di pubblicazioni per matrimonio religioso:

- modello di richiesta di pubblicazioni di matrimonio;

- scheda ISTAT;

- fotocopia dei documenti di identità in vorso di validità degli sposi;

- richiesta del Parroco o del Ministro del Culto competente.

 

I documenti indicati sopra possono essere consegnati all'Ufficio dello stato civile anche prima delle pubblicazioni con presentazione allo sportello o inviati via fax al n. 0432-661919 o alla PEC: comune.pagnacco@certgov.fvg.it. Quando l'Ufficiale dello stato civile acquisisce tutti i documenti necessari contatta gli sposi per prendere appuntamento per la pubblicazione vera e propria.

Costi:

- n. 1 marca da bollo da €16,00 se gli sposi risiedono entrambi nel comune di Pagnacco;
- n. 2 marche da bollo da €16,00 se gli sposi risiedono in due Comuni diversi.

- nel caso in cui gli sposi richiedano di sposarsi in un terzo comune, è necessaria un'ulteriore marca da bollo.

Modulistica:

Richiesta pubblicazioni di matrimonio14.6 K

Scheda Istat 10.7 K

 

Casi particolari:

matrimonio celebrato su delega in terzo comune: gli sposi possono, per opportunità, decidere di celebrare il proprio matrimonio in un terzo comune rispetto a quelli di residenza. Pertanto dovranno compilare il relativo modello di richiesta apponendovi n. 1 marca da bollo da €16,00.

Cittadini stranieri: è necessario presentare il nulla osta al matrimonio rilasciato dalle autorità consolari del proprio Stato in Italia completo di Apostille (in caso di cittadini appartenenti a uno degli Stati aderenti alla Convenzione dell'Aja del 05/10/1961) o di legalizzazione (in caso di cittadini appartenenti a uno degli Stati non aderenti alla Convenzione dell'Aja del 05/10/1961) effettuata presso la Prefettura di Udine o il certificato di capacità matrimoniale (in caso di cittadini appartenenti a uno degli Stati aderenti alla Convenzione di Monaco del 05/09/1980);

Donne vedove o divorziate da meno di 300 giorni: è necessaria l'autorizzazione del Tribunale.

Modulistica:

richiesta celebrazione in altro Comune 6.2 K